rosario2 giugno 2017 – aggiornamento

Il concerto Jugend per Nasieku Leleur di ieri sera è stato un successo di musica e di generosità!
Grazie a don Marco per l’ospitalità e per la sua instancabilità nell’aiutare chi è meno fortunato, grazie ai genitori e al pubblico presente per la partecipazione e la generosità, grazie alle direttrici Barbara Sartorio e Maria Rita Capponi per la passione, la professionalità e il tempo che dedicano a questa esperienza di orchestra e grazie ai ragazzi che ancora una volta sono stati bravissimi!
Abbiamo raccolto 767,43€ che don Marco provvederà a utilizzare per consentire a Nasieku di partecipare ad un corso di formazione professionale ed evitare così di doversi sposare con un uomo scelto per lei dalla sua comunità.

Giovedì 1 giugno ore 21 l’orchestra Jugend Sinfonietta si esibirà nella chiesa S. Ignazio di Loyola (v. Monfalcone 150) per aiutare Nasieko Leleur a trovare lavoro ed essere indipendente nelle scelte della vita e non essere costretta a sposarsi con un uomo scelto dalla sua comunità.

Nasieku Leleur è una ragazza keniota di diciannove anni.  Suo padre è stato ucciso durante un litigio dallo stesso fratello. Sua mamma, oggi trentaseienne, è rimasta vedova con 4 figli: due femmine e due maschi, di cui la più piccola era nel grembo materno al momento del fatto.

Oggi i figli frequentano la scuola primaria presente sul territorio e con alcuni aiuti (grazie all’interesse di don Marco, parroco del S. Ignazio) vivono con lo stretto necessario.

Nel suo paese, le ragazze che arrivano all’età di Nasieku e non riescono ad avere un titolo di studio, hanno solo una possibilità: sposare un uomo scelto dalla comunità per “accasarla”. Solitamente si tratta di un uomo molto più vecchio.

Chiaramente la mamma di Nasieku non ha la possibilità economica di pagare un corso professionale (per diventare segretaria o per una professione commerciale) a sua figlia.

Il suo destino è quindi segnato.

Lo stesso destino di sua mamma, giovane e con molti figli. L’alternativa è andare via, migrare.

In Italia il tema della violenza sulle donne è ampiamente di-battuto (anche se non altrettanto ampiamente com-battuto). Ma dove vive Nasieku le ragazze ancora oggi non sono libere di scegliere il proprio marito.

Don Marco, che dal 1999 conosce la realtà del Kenya, prima come Fidei donum presso la Parrocchia di Lodokejek, poi dal 2007 al 2011 come Vicario Generale della diocesi di Maralal, ha proposto all’associazione Musicare di fare un concerto presso i locali della sua chiesa per raccogliere fondi in favore di Nasieku.

Le offerte saranno utilizzate per pagare un corso professionale “serio” della durata di due anni, comprendente anche lo spostamento in altra città dove è presente la scuola. Il costo indicativo e di circa mille euro.

Così Nasieku potrà trovare lavoro ed essere indipendente nelle scelte della vita.

Ci sembrava bello pensare ad un gesto piccolo ma concreto da mandare ad una ragazza lontana da parte di suoi coetanei, ragazze e ragazzi che diversamente da lei hanno mille opportunità di scegliere studi e sentimenti.

20170601_jugend s ignazio


Don Marco Prastaro è sacerdote dal 1988. È stato viceparroco alla Collegiata di Carmagnola (1988-1994), ai SS. Pietro e Paolo in Torino (1994-1996) quindi a Gesù Operaio (1996-1998). Dal 1999 ha fatto esperienza in Kenya.

È rientrato in Diocesi di Torino nell’ottobre del 2011. Dal febbraio 2012 è Delegato Arcivescovile per il clero straniero, dal settembre 2012 Direttore dell’ufficio Missionario e Parroco di S Ignazio di Loyola in Torino. Dall’ottobre 2016 è Vicario Episcopale per la città.

Categories:

Tags:

No responses yet

Rispondi

Newsletter

Eventi futuri

Nessun evento imminente

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 334 altri iscritti